C’è un nuovo caso di avvelenamento da novichok nel Regno Unito

Bruno Cirelli
Luglio 5, 2018

Più o meno nella stessa zona dove l'ex agente russo Serghej Skripal e sua figlia Yulia vennero contaminati dalla sostanza tossica, due persone - un uomo e una donna sulla quarantina - sono rimaste vittime di un misterioso avvelenamento.

Nuovo sospetto caso di avvelenamento in Gran Bretagna. "Lo spettacolo deve andare avanti?".

Nel corso di una conferenza stampa, il responsabile dell'antiterrorismo Neil Basu ha detto che finora non è stato trovato nulla nella storia della coppia che possa far pensare a un attacco premeditato: mancano legami di qualsiasi tipo con i servizi segreti, con la polizia e con altre forze di sicurezza. Fonti del governo hanno riferito al Guardian che è "ancora troppo presto per stabilire se sia una questione legata ad un abuso di droga oppure qualcosa di più inquietante".

Poi le indagini degli investigatori nel laboratorio militare di Porto Down (lo stesso di Skripal) che hanno permesso di analizzare i campioni della sostanza che ha avvelenato la coppia e di scoprire che non si trattava né di hashish né di cocaina (come inizialmente ipotizzato). La polizia, che parla di "incidente importante", ha isolato i luoghi frequentati dai due prima di sentirsi male, tra questi anche l'abitazione in cui sono stati trovati privi di conoscenza.

L'inchiesta procede "in tutte le direzioni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE