Aggressione Niccolò Bettarini: "Ti picchiamo perchè sei il figlio di."

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 5, 2018

Restano in carcere con l'accusa di tentato omicidio i quattro fermati per l'aggressione a coltellate ai danni di Niccolò Bettarini, figlio di Stefano e Simona Ventura, avvenuta domenica scorsa all'esterno della discoteca milanese 'Old Fashion'. In un'altra stories riporta i precedenti penali e la storia dei ragazzi fermati a Milano. Il ragazzo, 19enne, è stato ferito con varie coltellate. Uno di loro avrebbe colpito il figlio della Ventura con un coltello o un punteruolo che però al momento non è ancora stato trovato. Il figlio di Simona Ventura è stato immediatamente trasferito all'ospedale Niguarda di Milano dove fortunatamente sono riusciti a salvargli la vita.

Niccolò Bettarni non pesava di ritrovarsi in ospedale con papà Stefano Bettarini e mamma Simona Ventura dopo una serata in discoteca con gli amici. Per ora la prognosi è riservata, ma Super Simo ha voluto tranquillizzare quanti la amano con un post social. Hanno deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere dinanzi alle domande del gip Stefania Pepe. I quattro uomini erano già stati indicati dagli amici del ragazzo nel corso della lunga giornata di testimonianze e sarebbero già stati ampiamente interrogati dagli agenti della Squadra mobile e della Volante. Ora la polizia è al lavoro per mettere insieme tutti gli elementi finora raccolti, anche grazie all'aiuto delle registrazioni delle 33 telecamere collocate sia dentro che fuori al locale.

Niccolò Bettarini racconta la sua verità. A quel punto sarebbe intervenuto Niccolò per difendere l'amico.

In quei concitati momenti c'era anche la fidanzata, Zoe Esposito, che non è stata con le mani in mano. Sei stato coraggioso e ti voglio bene e anche di più. Il ragazzo, a quanto pare figlio di un maresciallo della Guardia di Finanaza, era stato accerchiato da quindici giovani ed era in atto una vera e propria rissa.

Quei buffetti, come li definisce Niccolò, sempre secondo la versione del giovane sono arrivati da Albano Jakej, 23enne di origine albanese.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE