Ruspadania, una ruspa contro i migranti: il gioco ritirato da Apple Store

Geronimo Vena
Luglio 2, 2018

In questi giorni di incandescente dibattito sul tema dell'immigrazione c'è chi è pronto a cavalcare la polemica.

E' comparsa per qualche ora, stamattina, un'applicazione chiamata Ruspadana. Non si sanno le motivazioni dietro alla trovata del gioco, con ogni probabilità si tratta di uno scherzo. L'applicazione si chiama Ruspadana non è più disponibile a causa delle innumerevoli proteste degli utenti, visto cosa si doveva fare per vincere. In un paesaggio alpino pixellato con una ruspa. Scopo del gioco era schiacciare degli omini di coloore e salvare l'Italia dall'invasione degli extracomunitari.

La applicazione è stata ideata da Matteo Barni, Giampiero Salemme e Marco Romano, tre sviluppatori per iOS dei quali non si sa molto. Nonostante la loro Ruspadana sia stata rimossa dall'Apple Store, i tre ideatori hanno tentato di giustificarsi. Anche perchè le proteste social hanno costretto lo store delle app iOS ad eliminare l'applicazione in quanto istiga alla violenza. Matteo Barni ha cercato di giustificare la posizione adottata, dicendo che le intenzioni con cui era nato il gioco è completamente diverso: "L'intenzione era di sottolineare le storture degli episodi marittimi di questo ultimo periodo sottolineando un comportamento sbagliato e deplorevole", ha spiegato Barni.

E' arrivato su Apple Store un nuovo e appassionante gioco che però pare abbia destato davvero parecchie polemiche. Ripulisci le strade, rimuovi gli ostacoli. Soprattutto, sorprende che nello store ufficiale dell'azienda di Cupertino possano comparire contenuti del genere e senza nessun controllo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE