Migliora deficit, frena reddito famiglie

Paterniano Del Favero
Giugno 30, 2018

Lo ha rilevato l'Istat: "Eè il valore più basso dal primo trimestre del 2000".

La notizia principale che si può trarre dalla nota ISTAT è sicuramente quella del miglioramento del deficit.

Nel primo trimestre l'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil è stato pari al 3,5%, risultando inferiore di 0,5 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre del 2017 (quando era al 3,0%).

Nel dettaglio, nel primo trimestre del 2018, il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato in termini congiunturali dello 0,2%, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,8%. Quanto, invece, al potere d'acquisto è calato (ancora una volta dello 0,2%), "a un ritmo modesto, inferiore a quello dell'ultima parte del 2017". Analogamente, diminuisce anche la propensione al risparmio. A fronte di un aumento del deflatore implicito dei consumi dello 0,4%, il potere d'acquisto delle famiglie è diminuito rispetto al trimestre precedente dello 0,2%. Il valore è lo stesso del secondo trimestre del 2017, che rappresenta il minimo dal 2012. Di conseguenza, l apropensione al risparmio delle famiglie consumatrici è diminuita di 0,5 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, scendendo al 7,6%. La spesa delle famiglie su base annua per i consumi finali sale dell'1,7%. Il tasso di investimento, pari al 21,3%, è diminuito di 0,7 punti percentuali. Non è un calo considerevole, dal momento che c'è stata una flessione dello 0,2%, ma è comunque da sottolineare.

Il saldo primario delle AP (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo, con un'incidenza sul Pil dello 0,2% (-0,3% nel primo trimestre del 2017).

Le entrate totali nel primo trimestre 2018 sono aumentate in termini tendenziali dell'1,3% e la loro incidenza sul Pil è stata del 42,1%, in calo di 0,3 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo del 2017. Il calo "deriva da un incremento delle entrate (+1,3% rispetto al corrispondente trimestre del 2017) ampiamente superiore a quello delle uscite (+0,2%)" sottolinea l'Istituto nazionale di statistica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE