F1: pilota donna saudita a Le Castellet

Rufina Vignone
Giugno 27, 2018

Aseel Al-Hamad è già il primo membro al femminile della Federazione motoristica dell'Arabia Saudita e della Commissione Donne della Fia. Alla Al-Hamad ora è toccato l'onore di essere la prima saudita in Formula 1, vivendo le stesse emozioni che di lì a pochi minuti avrebbero provato i piloti del mondiale 2018.

Il processo di emancipazionefemminile in Arabia Saudia corre anche in Formula 1.

"Sin dalla tenera età ho amato le corse e gli sport motoristici". Nello storico giorno in cui in Arabia Saudita le donne possono guidare, la ragazza pilota Aseel Al-Hamad è scesa in pista prima del GP Francia sul circuito di Paul Ricard. Guidare una monoposto di Formula 1 va oltre i miei sogni e tutto quello che credevo fosse possibile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE