Khedira: "Emre Can acquisto importante. E io resto alla Juve"

Rufina Vignone
Giugno 24, 2018

"So di non aver fatto una buona partita e riesco a convivere con le critiche, le abbiamo assorbite bene sia io che i miei compagni. Ritengo sia un acquisto molto importante e da noi si troverà bene". Nel ritiro di Sochi, dove la squadra si è trasferita in anticipo per preparare la partita con la Svezia di sabato al Fisht Stadium, già decisiva dopo la sconfitta iniziale col Messico, è stato uno dei veterani a replicare con sarcasmo agli attacchi. Io in panchina? Nessun problema, non conta il singolo, non conta il proprio ego, io vorrei giocare sempre, ma conta la squadra. "Ci rendiamo conto però che se giochiamo ancora come contro il Messico in pochi giorni torniamo già a casa".

Khedira ha usato il sarcasmo anche davanti al rilievo sulla lentezza dell'azione e in particolare nel passaggio dalla fase difensiva a quella offensiva: "E' vero, ci vorrebbe Bolt - ha scherzato il tedesco - ma purtroppo non lo abbiamo".

In mezzo a tante critiche, le parole più confortanti alla nazionale di Joachim Loew sono arrivate da Franz Beckenbauer, uno dei calciatori più forti della storia tedesca e campione del mondo sia da calciatore sia da commissario tecnico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE