Ferrari, Raikkonen vicino all'addio: al suo posto il giovane talento Leclerc

Rufina Vignone
Giugno 24, 2018

Quasi non ci posso credere, è assolutamente incredibile, qualcosa più di magico, non me lo aspettavo, ma molto del merito va anche al team che è rimasto calmo dopo un venerdì e ha fatto funzionare al meglio tutto il pacchetto nuovo. La Mercedes di Hamilton non era realisticamente alla portata della Ferrari, ma quella di Bottas era potenzialmente un obiettivo raggiungibile per Sebastian Vettel. A patto però di fare il giro perfetto, e lo stesso Seb, a fine qualifica, ha ammesso che la sequenza impeccabile non è arrivata.

Il tedesco nell'ultimo tentativo prima della bandiera a scacchi ha osato in alcuni punti critici della pista, ma ha finito per andare un po' oltre i limiti del tracciato, e il cronometro non ha fatto sconti. "Comunque sono tranquillo, abbiamo una strategia diversa dalla Mercedes in gara, vedremo come andrà". E così il finlandese si troverà a iniziare la gara del Paul Ricard solo due posizioni avanti a quel Charles Leclerc sempre più candidato a ereditarne il sedile in Ferrari. La "race pace", ovvero il passo di gara, non è oggetto di preoccupazioni nel box del Cavallino, ma come detto, serve il sorpasso. Ma l'incognita più grande, per la Ferrari, non viene dal circuito, bensì dalle gomme: quelle con il battistrada assottigliato di 0,4 millimetri, che tanto avevano fatto soffrire la SF71H nella loro ultima uscita in Spagna.

"Abbiamo capito cosa aveva inficiato la nostra prestazione in Spagna, il problema non sono state le gomme, ma come avevamo settato la macchina per queste gomme".

A mancare è stato invece Raikkonen.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE