Uccisa in Spagna giovane politica Spd

Bruno Cirelli
Giugno 23, 2018

Si tratta di Sophie Loesche, ex presidente dei giovani del partito Socialdemocratico tedesco e attuale vicepresidente dell'Spd a Bamberg, in Baviera. Come raccontano i giornali locali, dai primi rilievi sulla salma, trovata già in avanzato stato di decomposizione, sarebbero emersi segni di violenza e anche segni di bruciatura come se avessero tentato di dargli fuoco.

Per questo l'ipotesi è che Sophie sia stata aggredita, stuprata e poi uccisa prima di essere abbandonata in strada.

Un camionista di 41 anni di origine marocchina, ricercato dalla polizia tedesca e sospettato di avere ucciso la giovane donna, è stato arrestato dalla Guardia Civil. Ma non è mai arrivata a destinazione. Sarebbe invece stata rapita e portata in Spagna.

La notizia del delitto è stata oggetto di duri commenti sui social da parte dei simpatizzanti dell'estrema destra tedesca, che hanno imputato il delitto, commesso da un nordafricano, alle politiche europee troppo permissive in materia di accoglienza.

Ieri il premier spagnolo Pedro Sánchez e la segretaria generale del Partito socialista basco, Idoia Mendia, hanno fatto le condoglianze alla presidente dell'Spd tedesca, Andrea Nahles: "Questo crimine mette in evidenza la condizione di rischio in cui versano milioni di donne in tutto il mondo per il semplice fatto di essere donne" ha detto Mendia, invitando a un impegno "trasversale" per combattere la violenza di genere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE