Arriva in Italia YouTube Music, la nuova piattaforma di streaming musicale

Ausiliatrice Cristiano
Giugno 19, 2018

Annunciato lo scorso maggio inizialmente per il solo mercato statunitense, il servizio di streaming musicale di Google, YouTube Music, sbarca anche in Italia, sia nella versione base che in quella Premium. Chi non ha mai utilizzato Google Play Musica può usufruire di 30 giorni di prova gratuita. Modello e funzionamento ricalcano quasi esattamente quelli del rivale giurato Spotify, che con i suoi 75 milioni di abbonati guida il settore presidiato anche da Apple, Amazon, Tidal e Tim.

YouTube Premium è come Music Premium, solo che vale per tutto YouTube, e vi dà accesso esclusivo ai contenuti YouTube Originals, tra cui Cobra Kai, Impulse, F2 Finding Football, e The Sidemen Show dei famosi creator The Sidemen.

Dal punto di vista delle serie tv e dei film, invece, è stato infatti lanciato YouTube Premium, il servizio che con un nuovo nome prende il posto del passato YouTube Red. All'interno di YouTube Music non sono presenti soltanto video musicali, ma anche album ufficiali, cover e performance dal vivo, insieme a una Hotlist in cui è possibile trovare i video musicali più cliccati del momento. Fra questi, la riproduzione in background e l'eliminazione delle pubblicità. "L'ingresso di YouTube nel campo dello streaming a pagamento è buona notizia, speriamo che riescano a coinvolgere un numero consistente di persone", commenta al Corriere Enzo Mazza, presidente della Federazione dell'industria musicale italiana (Fimi).

Attualmente YouTube Music e YouTube Premium sono disponibili negli Stati Uniti, in Australia, Nuova Zelanda, Messico, Corea del Sud, Austria, Canada, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Norvegia, Russia, Spagna, Svezia e nel Regno Unito. Costo: dopo un periodo promozionale di tre mesi gratuiti, 9,99 euro al mese (lo stesso al centesimo di Spotify) e 14,99 euro per il "Piano Famiglia".

L'abbonamento a YouTube Premium costa 11,99 euro al mese (17,99 euro per il piano Famiglia) ed include anche i servizi offerti da YouTube Music citati prima. In entrambi i casi è prevista la possibilità di ascolto in background, ma la versione Premium è anche priva di inserzioni pubblicitarie e con possibilità di scaricare i brani in locale così da poterli ascoltare anche offline. Chi ha già sottoscritto un abbonamento a Google Play Musica potrà accedere automaticamente a YouTube Music Premium, mantenendo l'intera libreria di brani acquistati, caricati e le playlist create.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE