Moto Gp, Catalunya: pole per Lorenzo poi Marquez. Rossi solo settimo

Rufina Vignone
Giugno 18, 2018

Fantastico vincere due gare di fila con la Ducati. Anche Marquez sembra poter avere un ottimo passo-gara. Lorenzo e la Ducati erano più forti di noi.

"Marquez mi teme? Credo che io e lui se stiamo bene possiamo fare la differenza: il mio 'click' non è stato mentale: se avessi avuto questo pacchetto prima avrei iniziato a vincere prima", conclude lo spagnolo. Sappiamo però che Jorge è tornato il campione conosciuto e che, dopo il Mugello, si annette anche il Montmelò siglando una doppietta straordinaria. Un ritmo folle che ha cancellato anche il possibile vantaggio di Marquez, l'accoppiata di gomme hard-hard che, teoricamente, sarebbe dovuta degradare più tardi di quella soft-soft scelta da tutti gli altri big.

In pole position si piazza Lorenzo (1'36.680), davanti a Marquez (1'38.742), costretto a passare dalla Q1, e al compagno di squadra Dovizioso (1'38.923). Adesso si deve restare calmi e cercare di capire, dobbiamo lavorare sui dettagli. "Siamo in un momento dolce, speriamo di godere di questa vittoria e poi martedì e mercoledì pensiamo alla prossima gara".

"Lo 'zero' è devastante, ma lavoreremo sodo e andiamo ad Assen per migliorare la situazione: non è facile ma ci rialzeremo".

Se il futuro è marchiato Aprila [LEGGI] per Andrea Iannone c'è un presente da vivere con la Suzuki in una stagione che, finalmente, lo sta vedendo di nuovo competere con i primi della classe in MotoGp. "Non è però il mio momento peggiore in Ducati, adesso però il target è cambiato e l'attesa è diversa".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE