Milan, Mirabelli: "Morata? Non voglio illudere i tifosi, aspettiamo l’Uefa"

Rufina Vignone
Giugno 18, 2018

Sulle Nazionali che sono seguite: "Al Mondiale non ci vuole tanto, ci sono i migliori giocatori al mondo". In controtendenza con le dichiarazioni di Gattuso e della dirigenza negli ultimi giorni, oggi Massimiliano Mirabelli ha voluto rimanere cauto in materia di mercato.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta! "Sappiamo che dobbiamo fare un mercato contenuto e di rispetto delle regole", soprattutto in un momento così delicato dove l'occhio dell'Uefa è molto attento.

Poi si scende in dettaglio sul mercato: "Non ho alcun sentore di un eventuale fuggi fuggi". Basta pensare al rinnovo di Romagnoli, che si è legato a noi fino al 2022. E presto arriverà quello di Cutrone. L'unico che ci ha fatto presente di avere altri progetti è Bacca. "Non teniamo nessuno contro voglia, ma servono offerte adeguate".

Un pensiero individuale per il portiere del Milan: "Cutrone e Donnarumma?". Per entrambi vedo un grande futuro e mi auguro sia a braccetto col Milan. Dunque allo spagnolo è stato proposto un doppio ruolo che, dall'alto dei suoi 36 anni, è sembrato l'ideale, arricchito anche da una proposta contrattuale da 3,5 milioni netti a stagione. "Gigio credo che stavolta possa trascorrere un'estate tranquilla". Mirabelli ha precisato che "non è il momento di fare nomi, per non illudere nessuno. Ed è raggiungibile. Se volete uno slogan: fidatevi di questo Milan, ci manca davvero poco per svoltare". Scenario numero due: Reina fa da chioccia a Donnarumma. "Reina ha accettato arrivando a zero".

Al 'Corriere dello Sport', Mirabelli ha invece spiegato la situazione di André Silva: "Tra qualche anno vedremo quanto varrà".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE