Matteo Salvini: "Regeni? Sono più importanti i rapporti con l'Egitto"

Bruno Cirelli
Giugno 18, 2018

"Ma per noi, l'Italia, è fondamentale avere buone relazioni con un Paese importante come l'Egitto".

Le attuali posizioni di Matteo Salvini in merito all'omicidio del giovane ricercatore morto in circostante misteriose in Egitto sono cambiate.

E invece, da ormai quattro giorni ascoltiamo e leggiamo parole misere e meschine circa la richiesta di verità per il cittadino italiano Giulio Regeni.

Immediatamente, il gruppo è stato fermato e identificato dai funzionari di polizia che seguivano Salvini, che ha schedato i manifestanti che "protestavano con civiltà contro l'inciviltà di Matteo Salvini" come scrive su Facebook l'ex consigliere comunale di Torino, Silvio Viale, che aggiunge: "bravi ragazzi". Lo afferma l'europarlamentare di Liberi e Uguali Sergio Cofferati.

Lo striscione su Amal Fathy
Lo striscione su Amal Fathy

"Non vorremmo che fosse questa una risposta, oltre che irrituale, inquietante nella forma e nel contenuto" - ha aggiunto Marchesi - "alla lettera che Amnesty International Italia ha scritto solo due giorni fa, oltre che al vice primo ministro Salvini, al presidente del Consiglio Conte, all'altro vice primo ministro Di Maio e al ministro degli Esteri Moavero Milanesi, nella quale si esprime disappunto per le dichiarazioni nelle quali Salvini, nel sottolineare l'importanza dei rapporti con l'Egitto, pare sminuire l'importanza di conoscere i nomi dei responsabili dell'arresto, della sparizione, della tortura e dell'uccisione del ricercatore italiano".

"Le dichiarazioni di Salvini riguardo Giulio Regeni sono vergognose".

"Salvini di governare non ne vuol sapere, continua a fare propaganda per uscire sui giornali e, cosa ancora più grave, a giocare al ribasso sui diritti delle persone". Io comprendo bene la richiesta di giustizia della famiglia di Giulio Regeni.

"Continuare a cercare la verità sul suo brutale assassinio, invece, è una battaglia che dobbiamo non solo ai suoi genitori ma alla dignità del nostro Paese. Se lo ricordi Salvini, soprattutto quando dice #primagliitaliani".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE