Motociclismo: muore Andreas Perez, giovane talento

Rufina Vignone
Giugno 14, 2018

Andreas Perez, 14 anni, è alla stagione di debutto nel Cev Moto3 con il team Reale Avintia Academy, dopo essere stato protagonista pima in PreMoto3 con il team di Alex Rins, e poi nell'European Talent Cup con il team Avintia, la struttura sportiva che lo ha supportato nel salto di categoria.

Il pilota adolescente Andreas Perez è morto a seguito di un incidente durante il quarto round domenicale del Campionato Mondiale Junior Moto3 sul Circuito di Barcellona-Catalogna, in Spagna.

Non ce l'ha fatta Andreas Pérez. Il pilota è deceduto stamattina all'ospedale Sant Pau di Barcellona.

Una triste notizia scuote il mondo del motociclismo. Soccorso immediatamente e apparso subito grave, è stato trasferito al Hospital Sant Pau de Barcelona in elicottero.

Fin da subito è stato chiaro che le sue condizioni fossero piuttosto gravi, perché il giovane spagnolo è rimasto a terra privo di conoscenza. Aveva debuttato nel CEV l'anno scorso nella medesima struttura, che ora piange un giovane talento andatosene troppo presto.

La morte di Andreas Perez viene commentata sul sito di Sky dal giornalista del settore Paolo Beltramo, che esordisce con "un altro", intendendo sportivo morto correndo sulle due ruote. Beltramo fa anche presente come, prima di ogni gara, vengano migliorati moto, piste, accessori, caschi e tutto ciò che deve indossare il pilota, ma ancora non basta "per eliminare quella fatalità, quella bastardata del destino".

La gara era stata già arrestata qualche minuto prima: Charlie Nesbitt, congiuntamente ad altri piloti, era stato coinvolto in una caduta che aveva originato la decisione dei giudici di gara di esporre la bandiera rossa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE