Milan, Elliott sarà rimborsata. E il nuovo socio arriva entro fine mese

Rufina Vignone
Giugno 14, 2018

Innanzitutto in ottica Elliott, il fondo anglo-americano che vanta complessivamente nei confronti del Milan e del suo proprietario 303 milioni di credito (interessi esclusi) e che in tutto questo tempo è rimasto con discrezione alla finestra, in attesa di capire se Li Yonghong avrebbe rispettato tutte le scadenze finanziarie. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Yonghong Li avrebbe trovato il socio di monoranza necessario per i 32 milioni da versare per l'aumento di capitale. Il nome non è ancora trapelato, ma la giornata di venerdì potrebbe essere quella decisiva.

Continuano ad inseguirsi voci sull'identikit del possibile nuovo socio di minoranza di Yonghong Li, l'imprenditore cinese presidente e proprietario dell'Ac Milan. Martedì infatti Fassone sarà ascoltato a Nyon dalla Camera giudicante della Uefa: nei giorni successivi, arriverà il verdetto. Ne è convinto Marco Bogarelli, l'ex manager di Infront, che oggi affianca Mediapro nella partita per i diritti tv della Serie A e, secondo alcuni rumor, starebbe giocando anche al fianco di investitori interessati al club rossonero. Al Milan sono pessimisti sul primo round all'Uefa e puntano le loro carte sul Tas di Losanna, dove una seconda udienza è prevista per la fine del mese, con una deiciosne che potrebbe essere ribaltatata in favore di una sanzione e limitazioni di mercato.

Oltre al profilo del ricco imprenditore americano, in mattinata sarebbe uscito anche un nome di un altro potenziale socio di minoranza. Quello che era nato come un Cda inizialmente destinato a ratificare lo scorso aumento di capitale da parte di Mr. Li, e a formalizzare il prossimo (32 milioni, in arrivo) da effettuare entro fine mese.

L'ingresso del nuovo socio verrà portato anche davanti al "processo" che l'Uefa aprirà il prossimo 19 giugno contro il Milan, non solo per le violazioni al fair play finanziario nei tre anni precedenti all'ingresso della proprietà cinese, ma anche per la mancanza di certezze sulla solidità patrimoniale di mister Li.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE