Stati Uniti, Messico e Canada ospiteranno i Mondiali del 2026

Rufina Vignone
Giugno 13, 2018

La proposta congiunta presentata da Usa, Canada e Messico ha vinto su quella avanzata dal Marocco nella votazione che si è tenuta oggi a Mosca all'assemblea della Fifa per 134 a 65.

L'organizzazione congiunta dei tre Paesi dovrebbe garantire un profitto record per la Fifa, pari a 11 miliardi di dollari.

A partire dal 2026 la fase finale dei Mondiali di calcio sarà giocata da 48 squadre (non più 32) e formata da 16 gruppi eliminatori composti da tre squadre ciascuno. Adesso, però, si tratta addirittura di tre stati. "Grazie per averci dato fiducia - ha detto Carlos Cordeiro, presidente della Federcalcio statunitense". Anche la Francia ha optato per la nazione africana, astenuta la Federazione spagnola.

La kermesse iridata del 2026 è stata assegnata dal Congresso della FIFA a Stati Uniti, Canada e Messico. Neanche il tempo di far partire il Mondiale di Russia 2018 (giovedì 14 giugno la prima partita) che già si pensa a dove si giocherà quello del 2026 (quello del 2022 è stato già assegnato al Qatar).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE