Sebastian Vettel torna in testa al mondiale di Formula 1

Rufina Vignone
Giugno 13, 2018

La prestazione opaca di Hamilton ha fatto il resto, con il quinto posto dell'inglese che ha consentito al tedesco di riportarsi in vetta anche se di un solo punto. Nel finale lotta incrociata tra Red Bull e Mercedes: Verstappen si era avvicinato a Bottas e Hamilton a Ricciardo ma le posizioni sul traguardo sono rimaste invariate.

Seb Vettel torna in testa al mondiale, mentre Kimi Raikkonen guadagna 8 punti con la sesta posizione.

Con il giro record di 1.10.764 Sebastian Vettel si è preso la 54esima pole e l'89esima prima fila di carriera. I rivali tedeschi hanno archiviato la trasferta di Montreal con tanti interrogativi e la paura di essere arrivati al capolinea di un ciclo.

La gara prosegue senza scossoni e giunge al 50° giro con distacchi consolidati tra i primi 6, anche Raikkonen ha esaurito l'abbrivio delle gomme più fresche nei confronti di un Hamilton che anzi prova a infastidire Ricciardo. Tutt'altro spartito viene suonato dal collega della Mercedes Toto Wolff, laconico nell'analizzare la sconfitta delle Frecce d'Argento a Montreal: "L'unica sensazione che ho è che dobbiamo svegliarci".

Soddisfatto anche Valtteri Bottas: "La Ferrari è sembrata più veloce fin dal primo gito - ammette - Credo che oggi per noi oggi questo fosse il massimo risultato". Il tedesco precede Bottas e Verstappen e coglie il terzo centro stagionale, scavalcando Hamilton di 1 punto nella classifica del Mondiale.

Ci si aspettava di più dalla Mercedes in Canada.

Archiviato il Gran Premio del Canada, i protagonisti della Formula 1 rivolgono la loro attenzione sul prossimo appuntamento del Mondiale 2018, il Gran Premio di Francia che si terrà dal 22 al 24 giugno sul tracciato Paul Ricard di Le Castellet. La risposta è: nel primo stint ed in particolare nei primi 10 giri dopo l'uscita della Safety Car. Non solo Perez però: anche Ocon (58 giri), Hulkenberg (56), Sainz (55) e così via... Per Hamilton si è trattato sicuramente di un weekend da dimenticare ma che potrà sicuramente, nel bene o nel male, incidere su un Campionato ancora lunghissimo. Dopo il noiosisismo Gp di Monaco il circus della F1 riparte dal circuito di Montreal dove Fernando Alonso festeggerà il suo gran prix numero 300.

- Charles Leclerc: la Sauber è una monoposto "modesta" ma il giovane talento monegasco riesce a compiere l'ennesimo miracolo e chiudere a punti davanti a Toro Rosso, a due Haas e alla Force India di Perez! Ora qui inizieranno tutti a "fracassare gli zebedei" con roba del tipo: "Eh, ma Kimi è andato forte tutto l'anno fin qui. Dopo venerdì non è stato semplice restare concentrati, ma siamo stati bravi e anche grazie alla nuova power unit abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti". Il 12° posto in griglia di Hartley lo dimostra. La verità però è che Raikkonen, quando serve, semplicemente "non c'è mai".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE