Volo Roma-Chicago deviato in Irlanda

Paterniano Del Favero
Giugno 12, 2018

Un aereo della United Airlines in volo da Roma a Chicago è stato dirottato in Irlanda per un problema di sicurezza. Il pilota quindi ha informato i controllori di volo sull'intenzione di deviare verso lo Shannon Airport. Dopo circa 40 minuti, i passeggeri hanno lasciato l'apparecchio e, a bordo di bus, sono stati condotti all'interno dello scalo per essere sottoposti a controlli che riguarderanno anche i bagagli a mano e, probabilmente, anche quelli nella stiva. Secondo l'Irish Times il volo UA-971, partito da Fiumicino, a bordo del quale viaggiavano 214 tra passeggeri e membri dell'equipaggio, è atterrato alle 14.42 (ora italiana, un'ora avanti rispetto all'Irlanda) nell'isola nord europea in seguito al ritrovamento in una delle toilette di alcuni appunti scritti che avrebbero indicato la possibile presenza di una bomba. La prova decisiva, secondo quanto emerge, starebbe nel test di scrittura: a ogni persona sarebbe stato chiesto di scrivere qualcosa per poter confrontare le calligrafie. Naturalmente tutti i bagagli sono stati attentamente esaminati al fine di trovare eventuali ordigni.

"Lavoreremo per portare i clienti a Chicago il più velocemente possibile", spiega la United. Il volo 971, un Boeing 767, è stato fatto atterrare all'aeroporto di Shannon e i passeggeri sono stati fatti scendere dal velivolo. Il Boeing ha volato sull'oceano per scaricare carburante e dopo aver ridotto il proprio peso ha iniziato la discesa verso l'aeroporto, dove è atterrato alle 13.42.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE