"Italia vomitevole sui migranti", l'attacco del partito di Macron

Bruno Cirelli
Giugno 12, 2018

Ha detto oggi il portavoce di Lrem, il partito del presidente francese Emmanuel Macron. Il capo di Stato francese ha ricordato "la legge marittima" che indica "che in caso di pericolo, è la costa più vicina che si assume la responsabilità del soccorso".

Il presidente francese Emmanuel Macron ha denunciato "il cinismo e l'irresponsabilità del governo italiano" per il rifiuto di ricevere la nave Aquarius con 629 migranti a bordo. Attal ha aggiunto che la Francia è sempre alla ricerca di una soluzione. "E' inammissibile fare della politichetta con delle vite umane. lo trovo immondo", ha detto Gabriel Attal a Public Senat, catena tv di informazione parlamentare, secondo la trascrizione del testo pubblicata sul sito web dell'emittente. "Se una nave avesse la Francia come costa più vicina - ha spiegato - potrebbe attraccare" in Francia perché "questo è il diritto internazionale". Assistere la nave Aquarius singifica rispettare il diritto umanitario, le convenzioni e gli accordi internazionali. Lo ha affermato il ministro della Giustizia, Dolores Delgado, non escludendo rischi di "responsabilità penali internazionali" per l'Italia. "Io in primo luogo ho un pensiero per i 629 uomini, donne e bambini che si trovano sulla nave", ha esordito Attal. "E' una questione di umanità, e' una questione di generosità, ma anche e fondamentalmente, si tratta di rispettare le convenzioni e i trattati internazionali di cui tutti gli Stati fanno parte", ha sottolineato il ministro in un'intervista a Cadena Ser, aggiungendo che "la violazione di queste convenzioni e trattati internazionali potrebbe determinare responsabilità internazionali". Il diritto umanitario e' "essenziale" e che esistono "meccanismi" per perseguirne il mancato rispetto.

Migranti in arrivo al porto di Malaga.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE