F1: Canada, trionfa Vettel, torna leader

Rufina Vignone
Giugno 12, 2018

La sosta ritardata doveva condurlo davanti ad Hamilton e Ricciardo per provare l'attacco al podio nei giri finali.

Vettel, alla partenza, mantiene la posizione su Bottas, mentre un poco brillante Raikkonen viene infilato da Ricciardo al via. Bene la McLaren di Fernando Alonso, che domenica correrà il Gp n.300 della carriera, con lo spagnolo autore del settimo tempo.

36° giro - Vettel va in marcatura e fa il pit stop anche lui. In un Q3 molto emozionante, si susseguono i record della pista con Vettel che è il primo a scendere sotto il minuto e undici e alla fine la spunta.

Terza fila per un deludentissimo Raikkonen che è riuscito a precedere di pochi millesimi Ricciardo.

Formula 1, Verstappen domina le prove libere di Montreal: il resoconto

14° giro - Bottas inizia a spingere, si mette sui tempi di Vettel e Verstappen inizia a perdere un secondo al giro. La buona stella sembra abbandonare il finlandese della Mercedes, che a questo punto crede nel tentativo di sorpasso di Hamilton su Ricciardo. Per fortuna nessuna grave conseguenza per i piloti. Il direttore di corsa manda in pista le safety car.

"Normalmente qui non si vince partendo dal quarto posto". Un'altra Mercedes, q uella di Bottas, occupa la sesta posizione (+656 millesimi). "Dopo una pausa di due settimane torna la F1 con il Gp del Canada che si corre sul circuito di Montreal: dopo le prime prove si sono confermate le Red Bull con Max Verstappen che si mette davanti a tutti in 1'12" 198 con la mescola più morbida portata da Pirelli per questo Gp ovvero le HyperSoft. Quarta prestazione per il campione del mondo Lewis Hamilton.

Alla guida della sua Ferrari Sebastian Vettel (nella foto di copertina) ha dominato il Gran Premio del Canada di Formula Uno. Nelle prime due sessioni di prove libere non eravamo affatto contenti, non avevo ritmo in assoluto, nonostante questa pista mi piaccia davvero tanto. Molto dipenderà dalle gomme e quindi dalle strategie di gara. Hanno colpetato la top ten Sainz Jr. La RB14 è una ottima vettura, come dimostrato anche a Monaco, e il team anglo-austriaco ha tutte le carte in regola per essere l'ago della bilancia nella sfida mondiale tra Ferrari e Mercedes. Nelle prime fasi le monoposto austriache potrebbero essere favorite, ma dovranno gestire al meglio il consumo delle coperture.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE