Winnie Harlow sventola in anticipo

Rufina Vignone
Giugno 11, 2018

Piloti attoniti: da Raikkonen ("Stanno ti tirando fuori quelle c. di bandiere tutti, anche gli stewards") a Verstappen ("La ragazza di Hamilton ha sbandierato troppo presto") e diretta protagonista smarrita.

In un'intervista rilasciata ai microfoni di Auto Motor Und Sport, Charlie Whiting ha parlato dello svarione commesso da Winnie Harlow durante gli ultimi minuti del Gran Premio del Canada, con la bandiera a scacchi esposta due giri prima della naturale conclusione della corsa. Invece pare non sia andata proprio così: c'è stata realmente un'incomprensione, ma questa è avvenuta già in una fase precedente e quindi non dipendeva da Winnie, che si è limitata ad agitare la bandiera quando le è stato detto di farlo. Ha creduto che fosse l'ultimo giro, ha chiesto conferma al controllo di gara e l'ha ricevuta.

No, nessuna colpa alla modella Winnie Harlow. Ma chi gliel'ha data non pensava fosse una domanda, bensì un'affermazione: "così è nato l'equivoco". "Le persone che non lavorano a tempo pieno in F1 possono essere un pò confuse".

Bandiera a scacchi al giro 69 e non al 70. Un incidente di percorso che ha generato molta confusione tra piloti e direttori sportivi ma che per fortuna non ha cambiato l'ordine d'arrivo della gara di Montreal. Per fortuna non c'è stato un danno reale, perché quello che è successo non ha influenzato il risultato della gara. Per evitare contestazioni, la classifica finale del gp è stata approvata al giro numero 68.

Concludendo, ricordiamo comunque che non è la prima volta che un errore del genere succede e coinvolge una celebrità chiamata a sventolare la bandiera dell'arrivo: nel GP Brasile del 2002 fu infatti Pelé a mancare il momento giusto in cui dare la bandiera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE