Nainggolan Napoli, "Mertens lo ha chiamato" ma l’ingaggio è troppo alto

Rufina Vignone
Giugno 11, 2018

L'attaccante belga in forza al Napoli, nel corso di un documentario di EEN, ha parlato di Mondiali, tifosi e del proprio futuro in azzurro.

Dopo una stagione esaltante con il Napoli che lo ha visto ad un passo dalla vittoria dello Scudetto, Dries Mertens volta pagina e ora è concentrato sul Mondiale in Russia che inizierà giovedì 14.

"Non giochero' mai in Cina, mia moglie Kat non ha alcuna intenzione di andarci". "Io sto molto bene nel Calcio Napoli, mi piace molto ed ho due anni di contratto perciò vediamo come va a finire". Solo che è già iniziato il secondo turno! La cosa più folle che mi è mai capitata con i tifosi risale alla vittoria contro la Juventus per 0-1: il nostro pullman non è riuscito a passare in mezzo a loro per un sacco di tempo, i tifosi erano in delirio. "Ogni tanto i figli di mio fratello, quando vengono qui a trovarmi, vogliono giocare sin dalle sette del mattino". Anche per questo penso che avere dei bambini ti porta a non infortunarti, ma rispetto che ha dei bambini. È il motivo per cui credo che non avere figli sia un modo anche per evitare infortuni. “A Napoli cè una linea ben definita: ad esempio nei giorni prima della partita ai nostri tavoli troviamo anche del vino. "Crediamo davvero tanto nella possibilità di diventare campioni - prosegue - e faremo di tutto per riuscirci".

"Se preferisco lo scudetto o Coppa del Mondo?" Maurizio Sarri è il più grande fumatore al mondo, però detto questo io credo che un atleta al top non debba bere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE