Udine, depositata in Procura la perizia medica sulla morte di Davide Astori

Barsaba Taglieri
Giugno 9, 2018

Inoltre, secondo i due professori, si sarebbe trattato del primo episodio violento di una patologia mai manifestata prima. Ipotesi che oggi è stata completamente ribaltata. Una tesi che rovescia dunque completamente l'ipotesi iniziale, sostenendo esattamente il contrario. Come riportato da repubblicafirenze.it, il fascicolo contro ignoti su quanto accaduto il 4 marzo scorso, quando il calciatore fu trovato senza vita nella sua camera d'albergo, è stato trasmesso dalla procura di Udine ai magistrati di Firenze.

Non sarebbe morto nel sonno, e se si fosse trovato in compagnia di qualcuno forse si sarebbe potuto salvare. L'elaborato in mano alla Procura contiene anche l'esito di "approfonditi esami istologici seriati" che gli stessi medici legali avevano indicato come necessari, ai fini di una esaustiva lettura dei fatti.

È stata depositata la perizia medico-legale sulla morte del capitano della Fiorentina, Davide Astori. Quel giorno nessuno aveva notato in lui nulla di strano. Eppure alla sera precedente tutto sembrava normale, nessun avvertimento del dramma che stava per consumarsi, tant'è che prima di recarsi nella propria stanza Astori aveva giocato alla Playstation con il compagno di squadra Marco Sportiello che salutò poco prima di mezzanotte. La mattina successiva, la tragica scoperta che ha gettato nel lutto una città intera. La collega sta studiando il documento. Sentendo queste parole, non può che venire alla mente la tragedia di un altro calciatore, Piermario Morosini. In seguito alla sua morte, sia la Fiorentina sia il Cagliari hanno deciso di ritirare la maglia numero 13. Davide Astori ha lasciato la compagna Francesca Fioretti, ex concorrente del Grande Fratello, e la piccola Vittoria, la loro figlia, di soli 2 anni. Astori era solito indossarla in virtù della sua ammirazione per Alessandro Nesta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE