Reddito di inclusione, cambiano i requisiti: da giugno è più facile ottenerlo

Paterniano Del Favero
Giugno 7, 2018

Oltre ciò, chi fa richiesta per il reddito d'inclusione non deve percepire assicurazione sociale per l'impiego (Naspl) od altri ammortizzatori sociali di sostegno; non deve neanche possedere veicoli immatricolati per la prima volta 24 mesi antecedenti la richiesta d'accesso al Rei e non deve esser proprietario di imbarcazioni da diporto.

Il REI o Reddito di Inclusione, è una misura di contrasto alla povertà che lo Stato italiano ha predisposto per i suoi cittadini, attivo a partire dal primo gennaio 2018 in sostituzione del SIA (Sostegno per l'Inclusione Attiva) e dell'ASDI (Assegno per la Disoccupazione).

Che cosa cambia a giugno rispetto ai mesi precedenti?

In particolare, i requisiti familiari che erano richiesti fino ad oggi erano relativi alla presenza, nel nucleo familiare, di un minorenne, di un disabile, oppure di una donna in gravidanza.

Si passerà così dalle iniziali 500 mila famiglie per un totale di 1,8 milioni di persone alle 700 mila famiglie per un totale di 2,5 milioni di persone coinvolte. Inoltre, il massimale annuo riferito alla componente economica del ReI è stato incrementato da luglio del dieci per cento: per i nuclei familiari con 5 o più componenti il beneficio passa da 485 a circa 534 euro mensili.

Il primo accredito arriverà a partire dal mese di luglio, versato direttamente su una carta prepagata di Poste Italiane, la cosiddetta Carta Rei.

Restano invariati tutti gli altri importi per le famiglie composte da massimo 4 persone. La domanda per accedere ai servizi assistenziali del reddito di inclusione può essere presentata presso gli uffici del proprio Comune di residenza e il contributo verrà successivamente erogato dall'Inps.

Chi può richiederlo e a quanto ammonta il contributo.

Tra i requisiti per avere il Rei c'è un Isee non superiore a 6.000 euro e un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000 euro.

Cittadino appartenente all'Unione Europea o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno temporaneo, permanente o diritto di soggiorno su lungo periodo UE.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE