Germania, 14enne stuprata e uccisa: caccia a un giovane iracheno

Bruno Cirelli
Giugno 7, 2018

A distanza di 15 giorni si è finalmente risolto il caso di Susanna, la ragazzina di 14 anni di Magonza, violentata e poi uccisa.

La tesi della procura è che entrambi abbiano abusato sessualmente della ragazzina, per poi ucciderla e nascondere il cadavere.

Una ragazzina di 14 anni è stata stuprata e uccisa in Germania, e ora le forze dell'ordine stanno dando la caccia a un profugo iracheno di 20 anni, che quasi sicuramente è già fuggito con la famiglia nel suo Paese d'origine per evitare l'arresto. Per il momento è stato arrestato un uomo di 35 anni di origine turca, anche lui sospettato del delitto. Ali Bashar, 20 anni, l'iracheno sospettato dell'omicidio della 14enne tedesca Susanna, ha diversi precedenti: secondo gli inquirenti potrebbe essere responsabile dello stupro di una bambina profuga di 11 anni, che avrebbe accusato del fatto "Ali", raccontandolo alla sorella. Era arrivato dall'Iraq nel 2015, attraverso la rotta Iraq-Turchia, Grecia. E in Iraq è scappato giovedì scorso con la sua famiglia: con il cosiddetto "lasciapassare" con nomi diversi da quelli registrati, otto persone sono volate da Duesseldorf a Istanbul, e da lì a Erbil, come si legge sullo Spiegel.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE