Sclerosi Multipla, le opportunità terapeutiche

Barsaba Taglieri
Giugno 1, 2018

In Italia interessa più di 100mila pazienti, con un forte impatto sulla propria vita personale e sociale. AISM cinquant'anni fa è nata per questo: per dare voce ai nostri bisogni, per cercare risposte su una malattia tanto difficile da comprendere e da sconfiggere, con cui ancora dobbiamo convivere.

"Attraverso emozioni, positività e un pizzico di leggerezza - spiegano dall'AISM - si parlerà della sclerosi multipla e dell'impegno della nostra Associazione a favore delle persone che ne sono affetta". La comunita' scientifica e' oggi riunita a Roma per l'apertura del congresso scientifico annuale della Fondazione italiana sclerosi multipla (Fism), che si chiudera' il 30 maggio.

Continuando a esplorare i meccanismi cellulari alterati nella sclerosi multipla abbiamo iniziato a studiare non solo il piccolo serbatoio delle cellule T regolatorie prodotte dal timo al momento della nascita, ma anche le cellule T regolatorie che vengono prodotte nel sangue periferico a ogni round di infezione, ogni volta che abbiamo la febbre, ogni volta che veniamo esposti a un antigene esterno.

La terza edizione del Barometro (disponibile a questo link) è stata presentata nei giorni scorsi dall'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), testimoniando come questa Associazione abbia letteralmente riscritto in cinque decenni la storia della sclerosi multipla. Un progetto che arrivera' anche in Italia grazie alla collaborazione con l'Aism.

Soffermandoci rapidamente sulle istanze che emergono dal Barometro 2018, si può dire che alle Istituzioni l'AISM chieda equità e garanzia di accesso ai servizi su tutto il territorio nazionale, un indirizzo nazionale in materia di Percorsi Diagnostico Terapeutico Assistenziali (PDTA), il riconoscimento e il potenziamento della rete integrata di patologia, il sostegno ai caregiver, il mantenimento al lavoro e un Registro Nazionale di Patologia, per poter rispondere alle esigenze di cura e inclusione di ciascuna persona con sclerosi multipla.

La sclerosi multipla è una malattia determinata da una lesione del sistema nervoso centrale alla quale il sistema immunitario reagisce provocando la distruzione della mielina, una sostanza che costituisce la guaina midollare delle fibre nervose, e delle cellule che producono tale sostanza, gli oligodendrociti.

In che modo si possono raccogliere i dati e renderli fruibili per la ricerca?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE