Ecco Pascalina, la pizza buona e salutare che previene il cancro

Barsaba Taglieri
Giugno 1, 2018

L'argomento è trattato anche nel Disciplinare della Pizza Napoletana approvato a Bruxelles che ha ottenuto la denominazione di marchio collettivo dove si legge: "Il pizzaiolo deve controllare la cottura della pizza sollevandone un lembo, con l'aiuto di una pala metallica e ruotando la pizza verso il fuoco, utilizzando sempre la stessa zona di platea iniziale per evitare che la pizza possa bruciarsi a causa di due differenti temperature". Questi gli ingredienti della pizza Pascalina, una pizza non solo gustosa, ma capace di prevenire il cancro. Al Napoli Pizza Village, in programma dal primo al 10 giugno sul lungomare di Napoli, sarà infatti presentata la Pizza Pascalina, nata da un progetto dell'Istituto dei Tumori di Napoli Fondazione Pascale, che mira alla diffusione di un comportamento sano e attento ad una corretta alimentazione anche attraverso la pizza grazie allo studio di gruppo di esperti di diverse discipline e che ora mette in rete ristoratori, produttori, consumatori, e ricercatori per un unico obiettivo, di salvaguardia della salute.

La nuova pizza che "allunga la vita" si potrà provare al Napoli Pizza Village nello stand della pizzeria "Don Peppe", una delle 50 pizzerie presenti alla grande kermesse in arrivo a Napoli.

In molti studi, gli ingredienti della Pizza Pascalina hanno di fatto mostrato un beneficio contro i tumori: i pomodori con riduzione del 20% per tumore al colon-retto, 57% per tumore allo stomaco, 16% per tumore alla prostata; le crucifere (ovvero broccoli, friarielli, cime di rapa ecc) con riduzione del 15-17% per tumore al seno e colon-retto; l'olio d'oliva con riduzione del 20-40% per tumori al seno, stomaco, colon-retto, pancreas e vie respiratorie superiori. Il menù completo, sia a pranzo che a cena, costa dodici euro e comprende: pizza, bibita, dolce o gelato, caffè.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE