Salah e il sogno Champions

Rufina Vignone
Mag 27, 2018

Secondo tempo condizionato subito da una papera incredibile di Loris Karius, che rinviando con le mani si fa anticipare da Karim Benzema e porta in vantaggio il Real Madrid.

Pochi minuti dopo Salah, è il turno del terzino del Real Madrid Carvajal a dover uscire per infortunio.

Il tripudio finale è sempre in bianco.

La sfida dello stadio Olimpico di Kiev ha avuto due volti. Dopo mezz'ora infatti proprio Salah è costretto a lasciare il campo a causa di un colpo proibito di Sergio Ramos: trattenuta da judoka e spalla sinistra ko.

La finale tra Real Madrid - Liverpool ci aspetta stasera, dalle 20.45 su Canale 5. Il decimo timbro per l'esterno di Klopp che vale un consolatorio record: nessuna squadra aveva mai avuto tre giocatori in doppia cifra.

Paura a Kiev, dove cinque stazioni della metro sono state evacuate per una sospetta minaccia bomba dopo una telefonata anonima. Il tris consecutivo 'merengue' è anche un'impresa che torna 42 anni dopo l'ultima tripletta nella massima competizione europea, cosa che non accadeva dal 1976, quando il Bayern Monaco di Beckenbauer, Muller e Maier conquistò il trofeo dopo quelli dei due anni precedenti. In avvio allora, e per tutto il primo terzo di gara, sembra di stare ad Anfield, con il popolo inglese a caricare e maglie Reds che spuntano da ogni parte. Una firma netta e decisa sulla finale, quella che Ronaldo non è stranamente riuscito a mettere a differenza di Zidane. Ma stasera poteva fare davvero poco anche lui.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE