Giro d'Italia tappa 17: ancora Viviani... e sono 4!

Rufina Vignone
Mag 27, 2018

Ancora una vittoria per il campione olimpico della Quick Step Floors che sul traguardo di Iseo ha conquistato il quarto sigillo alla corsa rosa battendo allo sprint sotto il diluvio Sam Bennett.

Simon Yates (Mitchelton - Scott) è ancora la Maglia Rosa di leader della classifica generale.

LEGGI ANCHE Giro d'Italia: Dennis vince la crono a Rovereto.

Invariata la classifica generale, con Simon Yates davanti a Tom Dumoulin, Domenico Pozzovivo e Chris Froome. È la 18a Maglia Rosa per la Gran Bretagna, che eguaglia l'Irlanda all'undicesimo posto di tutti i tempi.

I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale.

In questo punto si conclude la prima fase altimetrica e si passa ad una fase planimetrica che avrà inizio in zona Franciacorta. "Sam Bennett (Irl) s.t. (+06" abbuono) 3.

3 - Niccolò Bonifazio (Bahrain - Merida) s.t. Dietro Bennett e Bonifazio, ecco Danny Van Poppel (Lotto-Jumbo), Jens Debusscher (Lotto Soudal) e Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy).

La 17esima frazione del Giro d'Italia è caratterizzata da 155 km che separano Riva del Garda da Iseo. Hanno provato a mettermi in difficoltà, quandomi sono staccato nella salita del Gpm. Oltre a queste vittorie la Maglia Ciclamino era e rimane il mio obiettivo principale della stagione.

"Bennett potevaraggiungermi, perché la tappa di oggi era più adatta alle suecaratteristiche". "I ragazzi hanno preso la testa, ho tratto vantaggio dal mio treno, è quello che volevamo". "Oggi lui ha fatto la differenza per la mia volata". Una tappa che è vissuta sostanzialmente sulla fuga di quattro uomini che però non hanno avuto molto spazio e quando il gruppo ha deciso di muoversi per loro non c'è stato nulla da fare. Tutti cercavano la fuga.

DUELLO A DUE, MA OCCHIO ALLE RIMONTE - Come detto, quasi sicuramente la maglia rosa se la giocheranno Yates e Dumoulin. Domani la 18esima tappa, per quanto breve, si presenta come una delle più impegnative dell'edizione numero 100 con i suoi 137 chilometri da Moena a Ortisei. Si attraversa la Pianura Padana dalle porte di Milano fino alla parte meridionale del Cuneese.

Negli ultimi giorni la carovana del Giro sta attraversando le bellissime montagne del nostro Paese e anche quella di domani sarà una gara piuttosto movimentata dal punto di vista altimetrico in particolare nella prima parte. Strada larga e ben pavimentata. Rettilineo di arrivo di 300 m in asfalto largo 7 m. Guarda la mappa con l'altimetria.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE