Reina pensiero: "Juventus potente, solo Inter e Milan al suo livello"

Rufina Vignone
Mag 26, 2018

Il contratto del classe '82 con il club partenopeo scade il 30 giugno e dopo un quadriennio l'ex Liverpool ha deciso di cambiare aria, andando a firmare un triennale da tre milioni netti a stagione. "Forse in Italia soltanto il Milan e l'Inter hanno questa forza". E' soprattutto la sua amicizia con gli imprenditori finiti sotto inchiesta che si concentra l'audizione di Reina.

Pepe Reina lascia il Napoli e si trasferisce a Milano, sponda rossonera. E poi la bolgia del San Paolo, la prima in Champions contro il Borussia Dortmund, la semifinale di Coppa Italia con la Roma, quando c'era anche Diego in tribuna, e la finale dell'Olimpico contro la Fiorentina. "Ma sono orgoglioso", sono state le sue parole. È una filosofia aziendale che va rispettata. "Poi è anche vero che i miei rapporti con la proprietà non erano più idilliaci.".

Ad attendere Reina ora è il Milan: "Ho avvertito stima e penso che prepararsi al congedo in uno dei club più titolati al mondo sia una gratificazione assoluta per me". Il passato è lì che parla e io posso e devo solo contribuire a fare in modo che si tornino a vivere certe notti in Europa. Non so come la vivrò, so che mi emozionerò, come domenica scorsa, come ogni volta che ho messo piede in quello stadio. Che il prossimo anno avrà come compagno di reparto Gigio Donnarumma: "Stiamo parlando del futuro portiere della Nazionale italiana per i prossimi quindici anni, atteso da una carriera straordinaria. Intanto provvederà a farmi sentire più giovane: vi sembra poco?", ha concluso Reina. Vicenda UEFA? Non mi preoccupa assolutamente, sono tranquillissimo. Vorrei battere su questo punto: "non ho avuto alcun rapporto con clan, boss o soggetti in odore di camorra", ha concluso.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE