Champions, Real Madrid-Liverpool su Premium Sport HD alle 20.45

Ausiliatrice Cristiano
Mag 26, 2018

Il nuovo regolamento UEFA impedisce di portarsi a casa il trofeo originale in caso di tre vittorie consecutive, come invece avveniva in passato.

Tutto pronto per la partita dell'anno a livello di club in Europa: si disputa stasera la finale di Champions League. Il momento più duro per un allenatore è fare le scelte, i giocatori lo sanno. "Anche chi resta in panchina è importante per dare il suo contributo", sottolinea Zidane. "Uno - sottolinea il suo allenatore - che vive per giocare queste partite".

Quella fase che vedrà molto attivo, e micidiale, sull'altro fonte il tridente Salah-Firmino-Mané, 86 gol in stagione. "Nelle prossime dimostrerà se può ripetersi o meno, raggiungendo i livelli di Messi e Ronaldo". Ma non siamo solo un'ottima squadra. "Nessuno si aspettava che fossimo qui, lo siamo perché siamo il Liverpool".

È fresco il ricordo degli incidenti poco prima della semifinale Liverpool-Roma, quando un tifoso irlandese dei Reds, Sean Cox, cinquantenne, è stato colpito alla testa con la borchia di una cintura e, dopo essere caduto a terra, ha subito danni gravissimi. Nessun segreto, vivere le partite sempre con la nostra filosofia di gioco. Abbiamo tutte e due il 50% di chance di vincere la Champions.

Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco; Cristiano Ronaldo, Bale. All.

Liverpool (4-3-3): 1 Karius; 66 Alexander-Arnold, 4 Van Dijk, 6 Lovren, 26 Robertson; 7 Milner, 14 Henderson, 5 Wijnaldum; 11 Salah, 9 Firmino, 19 Manè. (22 Mignolet, 2 Clyne, 17 Klavan, 18 Alberto Moreno, 20 Lallana, 28 Ings, 29 Solanke).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE