Griezmann trascina l'Atletico alla conquista dell'Europa League

Rufina Vignone
Mag 18, 2018

Per i biancorossi anche la partita numero 200 su 377 della gestione Simeone senza subire goal. Il modo migliore per vincere ancora? Il capitano dell'Atletico Madrid non era particolarmente affezionato - eufemisco - all'Europa League, ma dopo il successo in finale contro il Marsiglia la sua considerazione per la sorella minore della Champions League è mutata. Da definire il suo futuro, a 33 anni probabilmente in MLS o in Cina. Al 21', un po' a sorpresa, è l'Atletico Madrid a portarsi in vantaggio: Mandanda appoggia per Anguissa, il quale commette un grave errore in fase di disimpegno, servendo inavvertitamente Gabi, che non deve far altro che innescare in verticale Griezmann che dinnanzi al portiere dei francesi non sbaglia. Il minuto è il 21′. La squadra di Garcia, però, alla mezzora perde per infortunio il suo uomo migliore Payet che lascia il campo in lacrime sostituito da Maxime Lopez. Il 3-0 finale è invece giunto all'89' per opera di Gabi. Un minuto dopo c'è spazio anche per la passerella di Fernando Torres, che prende il posto di Griezmann e saluta il proprio pubblico con un trofeo. Abbiamo perso due volte la finale di Champions, siamo arrivati in semifinale e quest'anno avevamo la possibilità di reinventarci dopo l'uscita dalla Champions.

Unici intrusi il Manchester United di Mourinho nel 2016/17 e, potenzialmente, il Liverpool se batterà i Blancos a Kiev. Nel Marsiglia, Rudi Garcia schiera tutto il talento a sua disposizione, con Luiz Gustavo difensore centrale, Thauvin, Payet e l'ex milanista Ocampos in appoggio al centravanti Germain. A disp.: Pelè, Rolando, Sakai, Kamara, Abdennour. All.: Garcia 4,5 Atletico Madrid (4-4-2): Oblak 6; Vrsaljko 6 (1′ st Juanfran 6), Gimenez 6,5, Godin 6,5, Lucas Hernandez 6,5; Correa 7 (43′ st Thomas sv), Saul 6,5, Gabi 7,5, Koke 7,5; Griezmann 8 (45′ st Torres sv), Diego Costa 6,5.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE