Traini, lo psichiatra di Cogne per lo sparatore di Macerata

Bruno Cirelli
Mag 16, 2018

L'omicidio di Pamela Mastropietro, la sparatoria di Luca Traini sono stati ricostruiti nella prima parte dell'assemblea con audiovisivi e supporti multimediali, alla presenza di ospiti che hanno accompagnato gli studenti nella ricerca di un percorso di senso nelle vicende accadute e soprattutto nelle risposte della comunità ai crimini che hanno interessato la città di Macerata nello scorso febbraio.

Macerata, processo Luca Traini: chiesta perizia psichiatrica/ Raid razzista per vendicare l'omicidio di Pamela

Mercoledì 23 maggio nuovo appuntamento per il conferimento della perizia. La Corte ha rigettato anche l'istanza di sequestro conservativo di beni dell'imputato per 750mila euro per garantire il risarcimento chiesto da una delle 13 parti civili, Jennifer Otioto, nigeriana colpita tra il braccio e la spalla sinistri mentre si trovava vicino alla stazione. Stando invece a quanto spiegato dal suo avvocato qualche giorno fa, "Non sembra, ma Luca Traini è un gigante buono e non è xenofobo". Stando al legale che inquadra così l'impianto della difesa al processo, Traini grazie alla struttura carceraria dove è seguito e curato. e dove riceve assistenza da uno psicologo e psichiatra - ha potuto forse rimediare sul gesto che ha fatto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE