Tragedia Rigopiano: indagati l'attuale presidente della Regione Abruzzo ei suoi predecessori

Bruno Cirelli
Mag 16, 2018

Oltre al governatore sono indagati i suoi predecessori Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi.

Luciano D'Alfonso, attuale presidente della Regione Abruzzo, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Pescara per omicidio, lesioni e disastro colposo in riferimento alla tragedia dell'hotel Rigopiano dove, nel gennaio 2017, morirono 29 persone.

Il 18 gennaio 2017 una valanga, pesante come 4mila tir a pieno carico, si staccò dal monte Siella e travolse l'hotel Rigopiano di Farindola.

Inoltre, nella nuova ondata di avvisi di garanzia figurano l'attuale responsabile della Protezione civile, Mario Mazzocca e gli ex assessori al ramo dal 2005 ad oggi: Daniela Stati, Gianfranco Giuliante e Tommmaso Ginoble.

I carabinieri forestali hanno notificato l'identificazione e l'elezione di domicilio.

Presenti infine anche i nomi di altri funzionari regionali, la cui posizione sarebbe legata alla vicenda della mancata realizzazione della Carta Valanghe.

Il primo filone dell'inchiesta aveva già portato i magistrati a iscrivere nel registro degli indagati l'ex prefetto di Pescara, Francesco Provolo, e il presidente della Provincia, Antonio Di Marco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE