Prostituzione, 5 arresti a Roma

Bruno Cirelli
Mag 16, 2018

Adescavano le loro vittime in internet, promettendo un posto di lavoro come segretarie ma poi al momento del colloquio lo scenario che si presentava di fronte a queste povere ragazze era ben diverso. Per questo 5 persone, quattrouomini e una donna, sono state arrestate dai carabinieri diPomezia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelareemessa dal gip del Tribunale di Velletri su richiesta dellalocale Procura della Repubblica. Si prostituivano giovani donne, sia italiane quanto dell'est Europa, ed erano coinvolte anche mogli che offrivano il proprio corpo all'insaputa dei mariti. I Carabinieri di Pomezia hanno arrestato quattro uomini e una donna ritenuti responsabili dei reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

L'attività investigativa è partita dopo la denuncia di una ragazza che aveva risposto a un'offerta di lavoro online come "segretaria".

Pomezia, Si prostituivano all'insaputa dei mariti in centri massaggi

L'indagine ha permesso di dimostrare l'attività di sfruttamento della prostituzione per i gestori dei centri massaggi.Due uomini di 42 e 32 anni entrambi residenti a Pomezia che sono stati tradotti presso il carcere di Velletri, si facevano consegnare dalle giovani donne il 60% di quello che veniva da loro guadagnato ed organizzavano la loro attività. Gli altri tre sono statiposti agli arresti domiciliari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE