La Borsa cede 2 punti, lo spread intorno a quota 140

Paterniano Del Favero
Mag 16, 2018

Prime reazioni dei mercati dopo le indiscrezioni sulla bozza di contratto sul programma di un possibile governo giallo-verde.

Continua a salire lo spread, il differenziale di rendimento tra Btp italiani e i Bund tedeschi, che sfiora i 140 punti base (139,8), col tasso sul decennale del Tesoro in rialzo al 2%.

I mercati, dunque reagiscono con segnali di preoccupazione alla bozza del contratto Lega-M5s che prevederebbe, tra le altre cose, la cancellazione di 250 miliardi di debito alla Bce (Banca centrale europea) e la creazione di un fondo con 200 miliardi di immobili pubblici da cartolarizzare e l'uscita dell'Italia dall'euro, bollata subito dai leader dei due partiti come 'vecchia e già superata'. In Borsa faticano Ubi (-2,1%) e Banco Bpm (-1,9%), seguite da Prysmian (-1,3%), Enel (-1,3%) e A2A (-1,2%). Molto male anche Tim (-2,9%) che oggi approva i conti del trimestre e che a breve dovrà fare i conti con la concorrenza low cost di Iliad. Bene Astaldi (+3%), che ha annunciato un aumento da 300 milioni e l'ingresso di Ihi, mentre Vittoria Assicurazioni balza del 19,7% e si allinea al prezzo dell'opa di Acutis.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE