Milano- Cantù, la sfida delle regine

Rufina Vignone
Mag 15, 2018

Perché quella che avrà inizio oggi sarà appunto la partecipazione n.33 ai playoff del club brianzolo che stacca così nell'apposita graduatoria degli "aficionados" la Virtus Bologna (32) issandosi solitario al 2°posto alle spalle proprio di Milano (37) che l'attende in questa serie dei quarti di finale già a partire dalla serata odierna al Forum di Assago (palla a due alle 20.30 con diretta su Eurosport2 della sfida affidata alla terna Lanzarini-Sardella-Di Francesco) in gara-1. Con coach Sodini che chiede una riscossa ai suoi ragazzi:"Quando si perde una gara in questo modo c'è soltanto da dire una cosa, ovvero che l'avversario è stato superiore". Soprattutto difensivamente. In tutta franchezza, se si parla di playoff, noi siamo una squadra molto poco esperta e l'ambiente di stasera - un bellissimo ambiente coreografico - ha influito sui miei giocatori. Sono contento che la squadra sia riuscita a reagire ai piccoli momenti di sbandamento che abbiamo avuto: abbiamo dovuto cambiare in corsa tante volte quest'anno e non è stata una cosa semplice.

Tutto lo spettacolo dei playoff di Serie A è su Eurosport Player. Quindi bisogna semplicemente colmare il gap, se si riesce, senza mai perdere ne consapevolezza e ne positività. La realtà vera però è che noi vogliamo sovvertire i pronostici. Dobbiamo piegare di più le gambe in difesa, perché non possiamo lasciare il ricordo di una squadra che non si impegna. Le serie playoff dipendono anche dagli aspetti emotivi, mi auguro dunque che ci sia una nostra reazione e che Milano non abbia la qualità che ha tenuto sabato, un livello molto molto alto, da squadra di EuroLega. Anche perché i miei giocatori sono stati poco reattivi ed i segnali di stanchezza nelle ultime partite si erano già visti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE