Governo: Mattarella sta logorando Lega e 5 Stelle

Bruno Cirelli
Mag 15, 2018

Il veto imposto da Di Maio nei confronti di Silvio Berlusconi [VIDEO], infatti, ha rallentato ogni trattativa, poiché lo stesso Matteo Salvini ha a lungo ha escluso l'ipotesi di allontanarsi dal leader di Forza Italia, con il quale, insieme a Giorgia Meloni, ha formato un centro destra apparentemente compatto e in grado di contrastare la forza dei pentastellati.

Salvini. "Non penso che nessuno si scandalizzi se per sincerità, schiettezza e coerenza abbiamo chiesto qualche altra ora per vedere se sui temi di cui parlo si arriva alla quadra".

Resta in ballo, ma non c'è ancora certezza sulla sua candidatura, il candidato dei Cinque Stelle, il professore Giuseppe Conte, noto per aver guidato la commissione che ha portato alla destituzione del consigliere di Stato Francesco Bellomo. È il singolare botta e risposta che ha animato la partita per il nuovo esecutivo il giorno dopo il colloquio tra il capo dello Stato e i due leader Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Io farò tutto il possibile per dare un governo a questo Paese, partendo da due posizioni che in campagna elettorale si sono confrontate. In conclusione Di Maio dichiara che ne lui ne Salvini faranno alcun nome pubblicamente, gli incontri della giornata con Mattarella sono serviti solo a chiedere altri giorni per rifinire l'accordo. "Se ci sarà questa condivisone saremo le persone più contente del mondo".

Stamattina gli sherpa dei due partiti si incontrano nuovamente per continuare a limare la bozza del contratto visto che su alcuni punti non cè condivisione. Il leader grillino si dice soddisfatto del clima che si respira fra il suo partito e la Lega ma si dice soprattutto soddisfatto per come procede l'accordo, che verrà sottoposto al voto degli iscritti attraverso la piattaforma Rousseau. E anche sui ministri - almeno su quelli più importanti come Interni, Esteri, Economia e Difesa - Mattarella dirà la sua opinione, e sarà vincolante. Tutto a prescindere dal totopremier, totoministri, che non mi appassiona.

Il blogger ed esperto di comunicazione Claudio Messora di Byoblu, che ha lavorato per il M5S, ha dichiarato che con la leadership di Di Maio il movimento è diventato a tutti gli effetti un partito e quindi "è morto" quello che era prima il MoviMento 5 Stelle (vedi video sotto). Il primo sarebbe in quota Lega mentre il secondo verrebbe indicato dal M5S.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE