Fedex Tnt licenzia, sindacati proclamano sciopero giovedì

Paterniano Del Favero
Mag 15, 2018

Fedex e Tnt, colossi mondiali della logistica, hanno attivato la procedura di licenziamento collettivo per oltre 350 corrieri in Italia (315 addetti di Fedex e 46 di Tnt) e, si legge in una nota di Cgil Toscana "hanno annunciato "falsi" trasferimenti". Il piano industriale, presentato dall'azienda ai sindacati, prevede la chiusura di 24 filiali operative su 34, mentre Tnt sposterà i dipendenti delle attività commerciali, tutte donne, nelle sedi di Milano e di Roma.

Per queste ragioni la segreteria regionale della Filt ha proclamato l'estensione dello sciopero a tutti gli appalti (magazzini e distribuzione) per l'intera prestazione lavorativa di giovedì 17 maggio. Oggi è arrivata anche la convocazione del ministero dello Sviluppo Economico per il 25 maggio (inizialmente l'incontro era previsto per il 17).

Dopo due anni dall'inizio del processo di integrazione l'azienda ha chiuso il secondo trimestre del 2017 con ricavi per 16,31 miliardi di dollari e un utile netto di 755 milioni di dollari! "Le scelte che sta compiendo Fedex-Tnt sembrano puntare solo allo smantellamento della organizzazione del lavoro più onerosa, ma il modello organizzativo incentrato sulle esternalizzazioni ha determinato e determina disuguaglianze tra i lavoratori e perdita delle competenze necessarie all'attività principale di un corriere espresso". In Piemonte chiudono le filiali di Settimo Torinese, Marene, Galliate, Alessandria e Vigliano Biellese.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE