Bankitalia: record debito a 2.302,3 mld

Paterniano Del Favero
Mag 15, 2018

Nonostante l'aumento, il dato è riuscito comunque a mantenersi al di sotto dei massimi registrati a luglio 2017, quando l'indebitamento delle pubbliche amministrazioni è schizzato su quota 2.308 miliardi.

L'incremento - fa sapere Bankitalia nel fascicolo "Finanza pubblica, fabbisogno e debito" - è dovuto al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (20,1 miliardi), in parte compensato dalla diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro (3,5 miliardi, a 44,8; erano 54,6 miliardi a marzo 2017).

Dal report, come accennato, è emerso un nuovo aumento del debito pubblico italiano che dai 2.286 miliardi di euro di febbraio è salito su quota 2.302 miliardi di euro. Lo rende noto Bankitalia. Il debito degli enti di previdenza è rimasto pressoché invariato.

Dal Bollettino si legge anche l'aggiornamento sull'andamento delle entrate: a marzo quelle tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 28,5 miliardi, pressoché invariate al livello dello stesso mese del 2017. Al netto di alcune disomogeneità contabili, "si può stimare che le entrate tributarie siano aumentate".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE