Banche, crescono impieghi, sofferenze nette marzo calano al 3,1% prestiti

Paterniano Del Favero
Mag 15, 2018

È quando emerge dall'ultimo rapporto mensile dell'Abi sul credito.

I prestiti delle banche italiane alle famiglie e alle imprese continuano il trend positivo e sono cresciuti in aprile del 2,5% annuo, mentre continua il calo dei crediti in sofferenza, che a marzo, al netto delle rettifiche, sono al 3,11% degli impieghi. Quello medio sui prestiti ad aprile è attestato al 2,66%, minimo storico.

Ad aprile 2018, i tassi di interesse applicati ai prestiti alla clientela sicollocano sui minimi storici: il tasso medio sul totale dei prestiti è pari al 2,66%, minimo storico (2,67% il mese precedente e 6,18% prima della crisi, a fine 2007).

Roma, 15 mag. - Diminuiscono ancora le sofferenze bancarie. Minimo storico anche per il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese che risulta pari a 1,51% (1,51% anche il mese precedente, valore prossimo al minimo storico di 1,42% segnato a gennaio 2018; 5,48% a fine 2007).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Il saldo di queste due componenti determina a marzo una variazione annua di -0,1%. In generale, l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche risulta pari a 1.777,1 miliardi di euro ed è superiore, di oltre 53 miliardi, all'ammontare complessivo della raccolta pari a 1.723,9 miliardi di euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE