Attentati alla rete ferroviaria, sabotate le linee del Brennero e della Valsugana

Bruno Cirelli
Mag 14, 2018

I convogli di conseguenza sono stati deviati sul secondo binario causando ritardi e cancellazioni.

Alessandro Urzì, Consigliere provinciale per Fratelli d'Italia - Alto Adige nel Cuore, ha così commentato il fatto: "Gli attentati contro la partecipazione dei nostri alpini in congedo, da tutta la regione e oltre, alle manifestazioni di inaugurazione della Adunata nazionale di Trento sono esecrabili e punta di un iceberg di un sottobosco insurrezionalista e sovversivo che va estirpato alla radice con provvedimento severi e definitivi". I sistemi di sicurezza delle linee ferroviarie hanno segnalato le due anomalie e immediatamente sono scattate le procedure di emergenza. La prima centralina data alle fiamme è quella di Lavis, sulla linea Verona-Brennero. La polizia cerca anche di stabilire il tipo di materiale infiammabile utilizzato. L'allarme incendio è scattato per dei danneggiamenti sulla linea ferroviaria dopo Lavis. Ignoti hanno provocato l'incendio di alcune apparecchiature tecnologiche, causando molteplici guasti al sistema di distanziamento dei treni.

Non si segnalano problemi invece alla linea ferroviaria Trento-Malè.

Intorno alle 6, il traffico ferroviario è stato ripristinato sul tratto Trento-Mezzocorona, ma in senso unico alternato.

Possibile, oltre alla ennesima provocazione nei confronti degli alpini, che si tratti di una risposta nei confronti delle dichiarazioni degli esponenti del centrodestra che avevano duramente criticato le azioni svolte dagli anarchici nei giorni scorsi a Trento presso la Facoltà di Sociologia. La capacità della linea ferroviaria del Brennero sarà ridotta del 50% fino alle 17, quando la linea sarà completamente ripristinata, informa la Provincia di Trento. In entrambi i casi, come previsto dai piani operativi, sono stati attivati servizi sostitutivi di autobus, così da garantire un ulteriore supporto al regolare transito dei passeggeri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE