Tim e Wind segnalate all' Authority da Altroconsumo

Geronimo Vena
Mag 13, 2018

Sono queste le accuse che Altroconsumo ha lanciato ai due operatori, in una denuncia che ha mandato alle autorità competenti, Agcom e Antitrust. In realtà va precisato che le compagnie telefoniche hanno ridotto l'importo dei rincari rispetto a quanto annunciato prima, dato che con il ritorno a tariffe mensili l'utente paga un canone in meno in un anno. Così Vodafone sta differendo di mesi gli aumenti, Tim e Wind li hanno fatti subito, con caratteristiche diverse.

Secondo l'associazione, lo stanno facendo in modo ingannevole e non rispettoso delle norme a tutela dei consumatori. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

"Nel caso di TIM, Altroconsumo ritiene che "'stia comunicando artatamente un aumento tariffario mascherato da una diminuzione di prezzo e, dall'altro, non ottemperando alla disposizione cautelare dell'AGCM di sospensione dell'incremento tariffario concordato dell'8,6%" attraverso un messaggio in cui comunica la diminuzione dello 0,4 per cento rispetto alla comunicazione precedente, creando una "violazione del diritto del consumatore di conoscere il prezzo finale, mascherando un incremento dell'8,2 per cento con una diminuzione dello 0,4 per cento". "Riteniamo inoltre che, per mezzo di tale misura, l'operatore ponga in essere una pratica commerciale scorretta di natura ingannevole non permettendo al consumatore di conoscere il prezzo finale in maniera chiara e trasparente". Sostanzialmente si rimprovera a Tim di non menzionare l'incremento tariffario dell'8,6%, precedentemente stabilito, ma soltanto la riduzione di quest'ultimo del 0,4%.

In questo caso si tratterebbe, a detta di Altroconsumo, di una "palese omissione della comunicazione del diritto di recesso esercitabile dal consumatore, tutelata dal Codice del consumo". Ti informiamo inoltre che la variazione del costo nominale precedentemente comunicata passerà dal +8,6% al +8,3%, con conseguente diminuzione della spesa annuale. Wind Smart 9 Special Limited Edition costa, nella sua versione base (ossia 1.000 minuti di chiamate e 15 giga) 9 euro al mese, elevati a dieci euro se si aggiunge (entro il 20 maggio) l'opzione 200 SMS verso tutti a un euro in più al mese.

A Wind, invece, viene contestato il fatto di non aver menzionato la possibilità per l'utente di esercitare il diritto di recesso.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE