Trimestrale Mps: si torna in utile. Balzo del titolo

Paterniano Del Favero
Mag 11, 2018

L'istituto senese ha comunicato i risultati del primo trimestre 2018, periodo chiuso con un utile netto di 187,6 milioni di euro, rispetto al rosso di 169,2 milioni contabilizzato nello stesso periodo dello scorso anno, beneficiando anche del forte calo degli oneri operativi (-8,7%). L'utile ante imposte è pari a 111 milioni di euro rispetto alla perdita di 129 milioni di euro del primo trimestre 2017. Rispetto all'ultima trimestrale del 2017, però, i ricavi di Mps sono aumentati di 74 milioni. La raccolta indiretta è a 95,3 miliardi, in calo rispetto al 31 marzo 2017 (-1,6 miliardi). Prosegue la riduzione dei crediti deteriorati. Certamente ha inciso la notizia del riotorno all'utile.

Il Monte dei Paschi di Siena ha completato la cartolizzazione per la cessione di un portafoglio di un 24 miliardi e 100 milioni di euro di sofferenze, ottenendo il rating investiment grade per la tranche senior da 2.918 milioni di euro. Inoltreè in corso la vendita di 1,5 miliardi di inadempienze probabili, di cui 500 milioni già ceduti o in avanzata fase di cessione con il recepimento di offerte vincolanti già prima del 30 aprile 2018.

All'apertura di Piazza Affari il titolo ha segnato un rialzo dell'8,31% a 2,95 euro.

Tutte le operazione si inseriscono in un processo di pulizia di bilancio che ha consentito alla fine del trimestre di ridurre nel giro di un anno di 1,5 miliardi a 42,6 miliardi l'esposizione lorda ai crediti deteriorati e di 6,9 miliardi a 13,3 miliardi quella netta.

Al 31 marzo 2018 il gruppo ha realizzato ricavi complessivi pari a 877 mln di euro, con un calo del 6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente per la flessione del margine di interesse e delle commissioni nette, solo parzialmente compensata dalla crescita del risultato netto della negoziazione e delle attività/passività finanziarie valutate al fair value in contropartita del conto economico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE