Calvizie maschile, il farmaco dei miracoli: ecco come far crescere i capelli

Barsaba Taglieri
Mag 10, 2018

Un farmaco inizialmente pensato per combattere l'osteoporosi si è rivelato, a sorpresa, utilissimo contro la caduta dei capelli: qual è e come fa a stimolare la crescita dei capelli.

Questa scoperta potrebbe aprire nuove strade per trattare la calvizie negli uomini evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti".

Il responsabile del progetto, il dottor Nathan Hawkshaw, dell'Università di Manchester, ha affermato che questa scoperta potrebbe "fare la vera differenza per le persone che soffrono di perdita di capelli".

"Grazie alla collaborazione con un chirurgo per il trapianto di capelli, Asim Shahmalak - spiega Hawkshaw - siamo stati in grado di condurre i nostri esperimenti con i follicoli piliferi del cuoio capelluto generosamente donati da oltre 40 pazienti e successivamente testati in una coltura 'd'organo'".

La caduta dei capelli è un problema che colpisce in età sempre più giovane e che può essere vissuta come un problema dagli uomini. "Per questo motivo i nuovi trattamenti sono stimolanti, in quanto offrono alle persone più opzioni di trattamento che possono essere efficaci".

I ricercatori hanno scoperto che il farmaco WAY-316606, sviluppato per contrastare l'osteoporosi, presenta lo stesso effetto collaterale della ciclosporina A e coinvolge la stessa proteina, che è quindi un bersaglio molto promettente per futuri trattamenticontro la caduta dei capelli. Al giorno d'oggi la calvizia è trattata con due farmaci specifici Ovvero lo Minoxidil e il finasteride e pare che sia l'uno che l'altro abbiano degli effetti collaterali piuttosto rilevanti con una crescita dei capelli piuttosto irrisoria, con la conseguenza che la maggior parte dei pazienti si vedono costretti a sottoporsi ad un trapianto di capelli. Tra gli effetti collaterali della ciclosporina A c'è l'aumentata crescita di capelli e peli corporei, dovuta alla soppressione della proteina SFRP1.

La perdita dei capelli è un evento molto frequente e generalmente non c'è da preoccuparsi quando si verifica. Saranno comunque necessari altri test di laboratorio per capire se davvero il farmaco sia efficace.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE