Indici di affidabilità fiscale (Isa), aumentano le attività interessate

Paterniano Del Favero
Mag 9, 2018

Cresce il numero di Indici Sintetici di Affidabilità (Isa) che presto sostituiranno i "vecchi" studi di settore.

Con il Provvedimento in oggetto l'Agenzia individua in particolare le attività economiche per le quali è prevista l'elaborazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale.

Oltre alla pubblicazione dei 105 nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale, con comunicato stampa pubblicato sempre il 7 maggio 2018 l'Agenzia delle Entrate rende noto che, all'interno del cassetto fiscale, saranno pubblicati i dati degli studi di settore del periodo 2012-2016. A individuarle è il Provvedimento n. 93467 firmato ieri dal Direttore dell'Agenzia delle Entrate. I nuovi Isa saranno applicabili, previa approvazione del Ministero dell'Economia (Mef) tramite decreto, dal prossimo anno di imposta (2018) e stabiliranno, in base a una scala con voto massimo 10, l'affidabilità di 4 milioni di operatori economici italiani.

Delle 105 new entry, 23 riguardano attività economiche che attualmente sono soggette esclusivamente a parametri. "Al riguardo, i modelli e le istruzioni relativi ad attività per le quali sono approvati studi di settore applicabili ai contribuenti esercenti attività d'impresa sono integrati con la nuova sezione "Ulteriori informazioni - imprese in regime di contabilità semplificata". A questi si aggiungono i 69 indici già approvati con Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze del 23 marzo 2018.

Grazie alle informazioni presenti nel proprio prospetto riepilogativo, il contribuente potrà consultare i principali dati dichiarativi relativi agli studi di settore e, nel caso in cui riscontri errori o omissioni, potrà regolarizzare la propria posizione.

Per i contribuenti affidabili, inoltre, si riducono i termini per l'accertamento e, per la compensazione dei crediti d'imposta, è previsto l'esonero dall'apposizione del visto di conformità, che riguarderà anche i crediti IVA per importi non superiori a 50 mila euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE