Virtus ko con Avellino, per il playoff deve vincere a Reggio

Bruno Cirelli
Mag 7, 2018

Buonasera dal vostro inviato Davide Trebbi direttamente dal Paladozza, dove per la Serie A Poste Mobile, la Segafredo Virtus Bologna incontra in casa la Sidigas Scandone Avellino. Nel momento delicato della match Filloy e Fesenko salgono in cattedra e portano alla vittoria gli irpini. Fesenko interrompe il parziale interno di 7-0, ma Slaughter, in difficoltà con l'ucraino, va a nozze contro Leunen (38-35). Nelle fila di Avellino rientra anche Rich, che mette la tripla del +6 a sette minuti dalla fine. Lawal si presenta con la schiacciata, Lawson segna da sotto, ma Avellino rimane avanti (15-18).

Lawson apre da dentro l'area, Wells s'iscrive a referto segnando in sospensione. Gli ospiti però reagiscono rabbiosamente con Scrubb e Zerini, poi si scatena Ariel Filloy: il numero 12 di Avellino mette cinque punti consecutivi, che vogliono dire 46-39 per gli irpini.

Tenendo conto che la Virtus Bologna è una neopromossa, sia pure di lusso, il bilancio di questa stagione non può essere definito negativo: molto però dipenderà da queste ultime due giornate, perché raggiungere i playoff sarebbe fondamentale per una società ambiziosa, che punta a tornare in breve tempo ai vertici del basket italiano. Al ritorno in campo le due squadre non segnano più e la Sidigas va al riposo sul +5 (28-33). I cambi cambiano poco: esce Fesenko, entra Lawal che si esibisce in un bellissimo alley oop a una mano per il +5, 13 a 18, entrando nell'ultimo minuto.

I bolognesi comunque ci credono: S. Gentile sembra indiavolato, un po' fa e un po' disfa ma probabilmente è proprio quello che serve alla Virtus, che si riavvicina con la tripla di Aradori e poi pareggia con lo stesso S. Gentile in penetrazione. Zerini cattura il rimbalza offensivo e corre in contropiede per il nuovo vantaggio biancoverde (39-41). Un gap che la Virtus rosicchia parzialmente prima dell'intervallo lungo con quattro punti di Aradori - 10 a metà - per un -5 che dopo due quarti è decisamente un affare, per la differenza di valori vista sul parquet.

Ultimo quarto Ancora una volta, Aradori muove il punteggio con una tripla, poi è Stefano Gentile a siglare il pareggio (46-46).

Alla ripresa Aradori da tre e Slaughter dalla lunetta pareggiano il match e anzi allungano al +3. Rich arriva in doppia cifra con la seconda tripla, Bologna perde un paio di palloni, Avellino non ne approfitta con Wells e Fitiplado, e ci vuole ancora Rich per innescare la schiacciata di Lawal (13-18). Filloy porta la Sidigas sul + 5 con un libero e a 33 secondi dalla fine il punteggio è 62-67. Aradori sbaglia la conclusione, ma Avellino concede a Wilson il rimbalzo offensivo con canestro e fallo, che viene sbagliato (64-67).

Bologna è reduce dalla bella vittoria in trasferta contro Pistoia, mentre Avellino dopo la finale persa di Fiba Europe Cup contro Venezia deve riscattarsi del passo falso casalingo contro Sassari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE