Violenza in Inghilterra: giovani uccisi a Londra e Liverpool

Bruno Cirelli
Mag 6, 2018

La vittima è un ragazzo di 17 anni ucciso con un colpo di pistola.

Solo ieri, parlando di fronte alla lobby delle armi, un tracotante Trump aveva citato la capitale britannica come esempio di violenza nonostante non ci fosse la libertà di girare armati.

Gli agenti sono interventi dopo una telefonata che avvertiva di alcuni colpi di arma da fuoco nel quartiere meridionale di Southwark. Il ragazzo era a terra in strada ed è stato subito soccorso dallo staff medico dell'ambulanza, ma per lui non c'è stato nulla da fare.

Secondo dati diffusi dalla Bbc, più di 60 persone sono state uccise quest'anno a Londra, circa la metà in accoltellamenti. Intanto il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha espresso la sua vicinanza ai parenti del minorenne ucciso.

E sempre nella notte appena passata, un 20enne è stato accoltellato a morte a Liverpool. Il primo cittadino ha anche sottolineato: "Il crimine violento sta crescendo nel Regno Unito e stiamo facendo tutto il possibile per affrontare questa inaccettabile piaga". "La Met Police ha istituito una nuova task force per crimini violenti e sta usando risorse addizionali del municipio per colpire i criminali violenti e togliere le armi dalle nostre strade". In base a quanto si apprende, il giovane è deceduto in ospedale per via delle ferite riportate.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE