Bologna, Donadoni: "Non ci scanseremo con la Juventus"

Rufina Vignone
Mag 4, 2018

Roberto Donadoni parla alla vigilia di Juventus-Bologna e respinge l'idea di una squadra rossoblù vittima sacrificale della formazione di Allegri.

Il tecnico del Bologna, Roberto Donadoni, ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida di domani contro la Juventus: "Sappiamo chi andiamo ad affrontare e cosa c'è in palio ed è un motivo in più per cercare di fare bella figura".

"Dobbiamo essere convinti di non essere vittima predestinata, altrimenti è inutile anche partire da Bologna". Cambiare modulo? Dobbiamo avere un riferimento nostro perché tanto la Juventus ha talmente tante soluzioni che ci complicheremmo la vita. Abbiamo di fronte una grande squadra e questo ti stimola. La Juve ha molte opzioni in funzione alle qualità che hanno: sappiamo che dovremo fare una partita compatta e in maniera molto accorta.

La situazione infortunati non è delle migliori: "Non siamo tutti al top: ci sono giocatori importanti come Pulgar, Helander e Donsah che sono fuori o vengono da qualche acciacco. Hanno grandi potenzialità ma noi dobbiamo mettere in campo il meglio che abbiamo". Passaggio importante anche su due calciatori della rosa, Mattia Destro ed Antonio Mirante: "Destro?" Destro? Si è allenato due volte con noi, è a disposizione ma va tenuto conto il periodo di stop. Chi subentra però può mettersi in evidenza: così anche i giovani della primavera. Kingsley? Siamo corti: già a Cagliari pensavo di farlo entrare. Non ci deve essere l'atteggiamento per subire. Infortunati? Dzemaili, Donsah, Helander e Gonzalez. "E' un giovane interessante che deve maturare e crescere, ma penso che abbia ottime prospettive".

MIRANTE - "Deve parlare con la società: io non ho mai avuto nessun tipo di problema". Si punta tutto sull'orgoglio e sulla voglia di chiudere bene un campionato anonimo: "Vogliamo chiudere bene questo campionato poi vedremo quali ragionamenti fare per il futuro".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE