Tav, Cassazione: nuovo processo per attivisti no Tav

Bruno Cirelli
Aprile 27, 2018

Il processo contro i manifestanti No Tav coinvolti negli scontri di Chiomonte del 2011 deve essere rifatto. Per altri 7 imputati, invece, la Cassazione ha confermato la responsabilità ma senza alcuni capi di imputazione, per cui la pena andrà rivista al ribasso.

Per 26 di loro servirà ora un nuovo giudizio. La corte d'appello torinese aveva invece inflitto 38 condanne, rideterminato e ridotto le pene (quella più alta era stata pari a 4 anni e 6 mesi) concedendo ai no-Tav le attenuanti generiche. Lo ha deciso la Cassazione rinviando nuovamente in appello la posizione di tutti i 35 imputati. Per alcuni imputati, infine, la Cassazione, con la pronuncia di oggi, ha eliminato le statuizioni civili riconosciute ai sindacati di Polizia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE