Israele, inondazione travolge gruppo di 25 ragazzi: nove morti e un disperso

Bruno Cirelli
Aprile 27, 2018

Otto in condizioni critiche e due dispersi: questo per ora il bilancio di un'inondazione nel Negev, nel sud di Israele, vicino al Mar Morto, che ha travolto un gruppo di giovani in escursione. Elicotteri militari si sono alzati in volo per perlustrare l'intera zona dell'incidente.

Precedentemente commentando per la pubblicazione la possibilità dell'invio dei moderni sistemi di difesa aerea S-300 alla Siria, si è detto sicuro che Mosca non è interessata a creare attrito con Israele, e ha assicurato che Israele non cerca tensioni nelle relazioni con la Russia. Alcuni parenti dei ragazzi - hanno riferito i media - hanno chiesto che sia aperta un'indagine.

"Stiamo facendo tutto il possibile". Poi la conferma delle nove giovani vite spezzate. Alcuni sono stati salvati e altri sono ancora fuori.

Da ieri su Israele si è abbattuta una sacca di maltempo definita "inusuale" per la stagione e che ha creato gravi difficoltà in tutto il Paese e anche in Cisgiordania. Nella zona desertica del sud, quella che va dal Mar Morto fino ad Eilat, molti 'wadi' (valli scavate dalla pioggia nei millenni e secche per la maggior parte del tempo) si sono velocemente riempite d'acqua che ha spazzato tutto quello che ha trovato sul proprio percorso. Lo hanno indicato i media israeliani. E anche il premier Benyamin Netanyahu si è augurato che arrivassero "notizie migliori". Molti parchi, come quello di Masada, sono stati ad esempio chiusi. Ma non ci sono stati feriti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE